Eiaculazione precoce

Contenuti

Eiaculazione precoce. Bene ragazzi, è ora di parlare del nostro più intimo, della famigerata eiaculazione precoce!

Eiaculazione precoce di un uomo

Il 76% degli uomini crede che il loro rapporto sessuale non duri quanto vorremmo, in questo articolo un’analisi completa di questo argomento, cioè analizzeremo tutto ciò che, come, perché, a causa di cosa e questo disturbo sessuale , anche se non è del tutto drammatico (almeno, se parliamo di uomini, perché i loro partner soffrono di più di questa disgrazia), ma l’eiaculazione precoce occupa il primo posto nell’elenco dei disturbi corrispondenti.

L’essenza del fenomeno dell’eiaculazione precoce risiede nell’incapacità di un uomo di continuare a lungo i rapporti sessuali – cioè, un uomo raggiunge rapidamente l’eccitazione e rapidamente, spesso rapidamente, sperimenta un orgasmo, incapace di trattenersi o dare, di conseguenza, pieno piacere al suo prescelto.

Inoltre, non appena l’uomo ha fatto il suo lavoro, ha sparato, per così dire, ha una sfortunata “fase refrattaria”, e da quel momento non ha più un amante. Pertanto, l’uomo stesso, forse, non ha problemi particolari, ma in una coppia sorgono problemi …

Parleremo della natura della “fase refrattaria” nel prossimo capitolo, ma per ora proveremo a capire, quanto tempo dovrebbe durare il rapporto sessuale. Questo, a quanto pare, non è realmente noto a nessuno. Ad esempio, dal 30 al 76% degli uomini è sicuro che i loro rapporti sessuali continuino “non abbastanza a lungo”. Ma che numero significano? Un minuto, due, un’ora? Probabilmente l’ultimo.

D’altra parte, se, ad esempio, l’orgasmo di un uomo melanesiano avviene dopo 30 secondi dall’introduzione del pene nella vagina, allora lì, in Melanesia, questo viene percepito come una vera deviazione. Tuttavia, non siamo melanesiani e le nostre donne appartengono a un diverso tipo di tribù, quindi dobbiamo cercare di innalzare non la barra superiore, ma quella inferiore.

Anche gli scienziati discutono su questo argomento: qualcuno dice che “non abbastanza a lungo” è di 1 minuto; qualcuno crede che “non abbastanza a lungo” è se un uomo riesce a completare non più di 8-15 frizioni (movimenti pelvici) prima dell’orgasmo; qualcuno suggerisce di pensare che “non abbastanza a lungo” è se un uomo raggiunge l’orgasmo prima di una donna.

Tutte queste sono invenzioni condizionate e dubbie, ma il fatto che molti uomini, in effetti, finiscano prima di quanto potrebbero, è un dato di fatto. A cosa è collegato? Non ci crederai, tutti con gli stessi riflessi condizionati, inoltre – con i resti della stessa masturbazione giovanile.

La stragrande maggioranza dei giovani uomini si masturba con sufficiente regolarità. Tuttavia, di solito lo fanno senza una conoscenza sufficiente del sesso e, in generale, delle realtà della vita sessuale. Provando lo stesso senso di colpa per la “masturbazione”, loro, temendo di essere “presi” ed “esposti”, di regola, cercano di raggiungere l’orgasmo il più rapidamente possibile.

Questa corsa diventa gradualmente un’abitudine e poi si trasforma in un problema chiamato “eiaculazione precoce”. Particolarmente a rischio sono quegli uomini che sono emotivi, hanno la tendenza all’ansia e rispondono fortemente agli stimoli sessuali.

La densità e la forza di contatto della vagina con il pene sono inferiori rispetto alla mano usata durante la masturbazione, quindi il tempo per un uomo di raggiungere l’orgasmo durante il rapporto è spesso leggermente più lungo che durante la masturbazione. Ma l’abitudine di rilasciare rapidamente è un’abitudine, e questa abitudine (cioè un riflesso condizionato) è – eiaculazione precoce.

Inoltre, si dovrebbe tener conto del fatto che la sessualità di una donna è in grado di adattarsi alle caratteristiche della risposta sessuale di un partner permanente. Come la vagina di una donna “si abitua” alle dimensioni del pene del prescelto, diminuendo o aumentando secondo necessità (entro limiti ragionevoli, ovviamente), così la disponibilità a provare un orgasmo “si muove” lungo la linea del tempo.

Se il partner sessuale costante di una donna è uno dei “velocisti”, alla fine imparerà a sperimentare il suo orgasmo più velocemente, se lui è un “fermo” con lei, al contrario, la donna allunga la sua “corsa” prima dell’orgasmo.

Ma i miracoli, come tutti ben comprendiamo, non accadono, e se un uomo è un campione tra i “velocisti”, allora nessuna donna lo starà dietro e nessuna legge dell’attrito lo salverà. L’abitudine alle raffiche veloci dovrà cambiare.

E ora la parte pratica più importante. Come sbarazzarsi di questa abitudine maschile “dannosa”? Uno dei principali problemi degli uomini che soffrono di eiaculazione precoce è l’incapacità di essere consapevoli delle sensazioni che precedono l’orgasmo. Se impari a esserne consapevole, il “controllo” sull’orgasmo non è una procedura così difficile..

L’implementazione coerente della tecnica, che ora verrà discussa, forma l’abitudine di un uomo di un rapporto sessuale più lungo. Se un uomo ha imparato a essere consapevole delle sue sensazioni preorgasmiche, sa sempre quando arriva la “fase critica” e, riducendo l’intensità della stimolazione in questo momento, può ritardare l’inizio dell’orgasmo.

Tecnica “STOP – START”.

Questa procedura può essere eseguita sia con la partecipazione di una donna che indipendentemente. In primo luogo, il pene viene stimolato, quindi, quando l’orgasmo si avvicina, si ferma. Quando l’eccitazione si attenua, la stimolazione può essere continuata..

Tre o quattro di questi cicli sono sufficienti e puoi permetterti di essere risolto dall’orgasmo. Il compito dell’uomo è concentrarsi su quelle sensazioni che precedono l’orgasmo. Un elemento importante della tecnica è, per quanto possibile, la completa esclusione delle fantasie sessuali e di altri stimoli che eccitano ulteriormente un uomo..

Dopo aver dominato il ritardo stravagante nell’eiaculazione, puoi procedere alla fase successiva, e qui avrai bisogno dell’aiuto del tuo partner: la stessa procedura – “stop-start” – viene ripetuta nel processo del coito. La “posa” sessuale da utilizzare in questo caso è la “donna in cima” in quanto è più comoda per controllare l’eiaculazione. Quindi i partner si spostano nella posizione “di lato” e solo allora nella posizione “uomo in alto”, che è la più difficile da controllare l’eiaculazione..

Tecnica di compressione

Questo esercizio completa la tecnica stop-start. Una compressione relativamente forte e acuta del pene sotto il glande nella fase preorgasmica porta ad una diminuzione dell’eccitazione e ad un calo dell’erezione. La tecnica della “compressione” può essere eseguita sia quando compaiono i primi precursori dell’orgasmo, sia spontaneamente (se la contrazione del pene viene eseguita dal partner), allora si dovrebbe “guadagnare slancio” di nuovo, lasciarli di nuovo cadere a causa di un forte spremere il pene e così via più volte.

A poco a poco, il corpo di un uomo è in grado di abituarsi a un’azione sessuale più prolungata. E sebbene all’inizio tali procedure possano ridurre la qualità della vita sessuale di un uomo, presto questo “fallimento” sarà compensato sia da un aumento della durata del rapporto sessuale (e, di conseguenza, da un allungamento del periodo di piacere), sia dalla soddisfazione. del partner, e quindi un miglioramento del clima generale di relazione di coppia..

In conclusione di questo argomento, va notato che qualsiasi abitudine è fissata nel nostro paese solo in quei casi in cui cade su un terreno fertile. Ci sono, ad esempio, persone che, come si suol dire, sono scritte per diventare alcolizzate, e ci sono quelle che non si ubriacano, non importa quanto ci provino. Perché ? Ciò è dovuto alla biochimica individuale: il corpo di qualcuno non accetta alcol, ma qualcuno, al contrario, accetta “con il botto”.

Pertanto, se parliamo di eiaculazione precoce, non è solo masturbazione da sola. Naturalmente, un uomo più capriccioso con una forte costituzione sessuale è a rischio di eiaculazione precoce. Ma è improbabile che gli uomini la cui costituzione sessuale lasci molto a desiderare soffrano di questo “disturbo”. Ma qualunque sia la nostra “natura”, la logica della lotta contro l’eiaculazione precoce rimane la stessa, cambiando l’abitudine corrispondente.

In effetti, dobbiamo “saltare su una nuova ondata”: smettila di agitarti e impara a goderci il processo, rendendoci conto che questo processo non è qualcosa che ci viene dato dall’alto, ma qualcosa che è nelle nostre mani e può, di conseguenza, essere controllato da noi … In effetti, ci sono due cose qui, e sono strettamente correlate l’una all’altra …

Da un lato, un uomo deve essere internamente consapevole del fatto che è lui che controlla le sue reazioni sessuali, e non le controlla. D’altra parte, deve liberarsi della tensione che è certamente caratteristica di lui. L’eiaculazione precoce è stressante per un uomo, perché “finisce” prima che il partner possa ottenere un risultato.

L’insoddisfazione del suo compagno, un muto rimprovero negli occhi: “E allora, è tutto ?!” – grave danno all’autostima maschile. Prima c’era lo stress associato alla masturbazione, ora lo stress associato al fallimento del partner è, in effetti, lo stesso fattore di sovraffaticamento che non consente a un uomo di invertire la tendenza. Se un uomo tratta il sesso più facilmente, scherzosamente, con autentico piacere interiore, allora la tensione se ne andrà e il controllo sulle proprie reazioni cesserà di essere un problema per lui..

Nota: tablet in studio.

Gli anestetici locali possono anche essere utili nel trattamento dell’eiaculazione precoce. Il meccanismo d’azione è semplice: in effetti, è lo stesso del sollievo dal dolore nello studio del dentista. Solo in questo caso, non è il dente ad essere congelato, ma il pene dell’uomo. Grazie all’azione dell’anestetico, la sensibilità dell’organo corrispondente diventa significativamente inferiore e l’uomo è in grado di continuare i rapporti sessuali molto più a lungo del solito..

Come mezzo di tale terapia, i sessuologi, di regola, prescrivono un unguento alla lidocaina al 10% sotto forma di aerosol. Quest’ultimo dovrebbe essere applicato alla testa del pene appena prima dell’intimità, quindi dovrebbe essere indossato un preservativo, altrimenti gli organi corrispondenti del partner si “congelano” e la procedura stessa, di conseguenza, perderà ogni significato. Tuttavia, al fine di evitare problemi (reazioni allergiche e complicazioni simili), tale trattamento deve essere effettuato solo dopo aver consultato un sessuologo.

Mezzi meno efficaci, ma molto più economici per combattere l’eiaculazione precoce sono i preservativi anestetici pronti all’uso. La concentrazione del farmaco in tali preservativi è molto più bassa e quindi la probabilità di reazioni allergiche è inferiore, tuttavia, e l’effetto per gli stessi motivi può essere insignificante. La reazione a questo “sollievo dal dolore” è diversa per uomini diversi: qualcuno nega il suo effetto, qualcuno aiuta molto. Quindi, in generale, questo è anche un metodo.

Tuttavia, l’uso di queste “piccole cose” non dovrebbe essere introdotto nella pratica quotidiana – e la qualità delle esperienze sessuali diminuisce e le zone erogene sono traumatizzate. Sono buoni, prima di tutto, come ausilio nel processo di allenamento sopra descritto per combattere l’eiaculazione precoce..

Un altro mezzo di aiuto può essere, ad esempio, bagni di un decotto di corteccia di quercia (qui è necessario un trattamento del corso), poiché questa soluzione contiene i cosiddetti tannini che aiutano a ridurre l’ipersensibilità dei tessuti (inoltre, è anche un effetto antinfiammatorio raggiunto).

Nei casi in cui la terapia locale non funziona, il sessuologo prescrive farmaci per la somministrazione orale. Il rimedio più semplice, ma anche il più debole in termini di efficacia, sono i preparati a base di erbe sedativi (sedativi), che iniziano con la valeriana ordinaria e terminano con collezioni speciali. Se i sedativi a base di erbe non portano ai risultati desiderati, vengono utilizzati sedativi più potenti..

Tuttavia, possono essere troppo calmanti 🙂 … Mentre alcuni antidepressivi e antipsicotici atipici – semplicemente non svengono – possono aiutare nella lotta contro l’eiaculazione precoce senza “cullare il cliente”. Ad esempio, il ben noto alla maggior parte di noi “Prozac” (fluoxetina) è in grado di influenzare direttamente i centri orgastici del cervello, riducendone l’eccitazione.

Gli antipsicotici atipici (ad esempio sonapax) sono inclusi nel sistema di interazioni corticale-subcorticali e inibiscono l’eccitazione. Nonostante il fatto che le parole “antidepressivi” e “antipsicotici” suonino minacciose, non c’è niente di sbagliato in tale trattamento, perché, in primo luogo, questi farmaci stessi sono abbastanza sicuri e, in secondo luogo, vengono assunti in modo assolutamente parsimonioso, completamente non come , ad esempio, con la stessa depressione.

Non so se devo ricordartelo, ma te lo ricordo: questi farmaci sono dispensati rigorosamente su prescrizione, e per ricevere un trattamento appropriato, devi prima andare da un medico, e solo allora – in farmacia.

Autore, il dottor Andrey Kurpatov. – Parlando di sesso

Articoli simili

  • Nozioni di base sul leasing intimo

    Il sesso per la maggior parte è un affare sporco nel senso di penetrazione completa e totale l’uno nell’altro. E se trovi spiacevole leggere cose come la condivisione…

  • Devo sopportare il tradimento o scappare

    Natalya Tolstaya, psicologa: voglio toccare l’uomo del donnaiolo, l’uomo Casanova, l’uomo, un tale assistente del cuore delle donne. Ci sono così tante domande delle donne. Può…

  • Sei note di “arrangiamento” sexy

    Non è un segreto che le persone si comportino in modo diverso nei momenti di intimità: qualcuno tace, qualcuno urla e si lamenta, e alcuni sono anche gli ultimi a imprecare….